Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Essere memorabile in un mercato che dimentica

Essere memorabile in un mercato che dimentica

1024 585 Gerardo Paterna

Il bene più prezioso dell’agente immobiliare

Comunicare non basta mai. Non è sufficiente confidare sul valore di 20, 30 o 40 anni di attività immobiliare. Il tempo passa, la competizione aumenta e se smetti di essere memorabile la tua figura si sfoca fino a renderti irrilevante.

Gli agenti immobiliari sono tutti uguali” non è un bel feedback da ascoltare. Eppure capita. 
Dopo anni di lavoro, potrebbe sembrare naturale che le persone sappiano chi sei e cosa fai, ma la realtà è che bisogna sempre ricordare e raccontare al mercato la propria presenza e il valore che si può offrire. 

Brian Buffini, autore e coach motivazionale americano che lavora nell’immobiliare, esprime un concetto semplice, ma non banale: “La reputazione di un agente immobiliare è il suo bene più prezioso“.

La reputazione non ha solo a che fare con l’essere riconosciuti come persone oneste e perbene. Qui il riferimento è alla percezione, all’opinione che gli altri hanno nei tuoi confronti e, per estensione, in quelli della tua azienda, del tuo brand

La reputazione deve essere gestita e coltivata attraverso azioni coerenti e di alta qualità nel proprio campo di competenza. È un bene prezioso che richiedere tempo e sforzo costanti per essere costruito e mantenuto.

Si basa sulle relazioni, sulla credibilità, sulla qualità del tuo lavoro e sulla soddisfazione dei clienti. È quindi la reputazione, sempre ravvivata, a renderti memorabile in un mercato dimentico. Il rischio è quello che la routine quotidiana prenda il sopravvento e che la polvere si accumuli sullo scaffale della tua storia.

Fare per essere memorabili

Quali azioni mettere in campo per essere sempre attuali, riconosciuti e apprezzati?

  1. Mantieni alta la qualità del servizio reso al cliente. Ascoltali, sfidati nel superare le loro aspettative. La soddisfazione dei clienti è la migliore pubblicità che un agente possa ottenere.
     
  2. Rimani il più grande esperto del tuo mercato. Aggiornati e formati di continuo, alimenta la curiosità. Partecipa ad eventi di settore in presenza ed online. Ricorda che gli anni di esperienza non ti servono se non rimani sempre “attuale” nella conoscenza e nella competenza. Questo però non basta. È necessario condividere col mercato ciò che sei e ciò che sai per mostrarti capace ed affidabile. Diversamente sarai un somministratore di visite con 30 anni di esperienza.
     
  3. Non vendere tanto per vendere, ma per costruire una relazione con i tuoi clienti. Questo significa investire su una relazione di lungo periodo. Mantieni i contatti anche dopo la conclusione della compravendita. Sii regolare nell’invio di comunicazioni personali, dagli auguri ad un messaggio informale scrivi sempre in prima persona. Devi essere nella loro mente quando avranno bisogno di un consiglio immobiliare.
     
  4. Sfrutta al massimo le opportunità di marketing disponibili. Crea una forte presenza online: investi in un sito web professionale, integra i social media per promuoverti e interagire col tuo pubblico. Essere attivi online è utile per essere trovati e per mostrare la tua unicità come agente immobiliare.
     
  5. Investi in pubblicità mirata. Non puoi limitarti solo alle case in vendita sui portali di annunci immobiliari. Impegnati nel dare visibilità alla tua azienda attraverso campagne promozionali sempre attive e mirate ad un pubblico ben profilato. Annunci di Google, piattaforme social, stampa tradizionale e cartellonistica, sponsorizzazione di eventi locali. Devi essere ovunque, come in una campagna elettorale che non finisce mai.
     
  6. Metti a frutto il potere delle testimonianze. Le esperienze positive degli altri sono una prova tangibile della tua professionalità e competenza. Richiedi sempre ai tuoi clienti di lasciare recensioni che possano essere utilizzate per il tuo marketing.
     
  7. Mantenere l’entusiasmo del primo giorno. Questo è un aspetto critico, dopo anni di lavoro nell’immobiliare la consuetudine può diventare noiosa e priva di stimoli, il contatto con le persone sfibrante. Forse è il momento di focalizzarsi su aspetti più organizzativi e manageriali, l’occasione per pianificare la crescita della tua azienda coinvolgendo collaboratori più giovani e creare l’avanguardia che darà prospettiva alla tua impresa.   

Il mercato immobiliare e le persone possono essere implacabili nella loro dimenticanza, poco importano gli anni di esperienza. Per essere memorabile devi continuare a raccontarti, dimostrare il tuo valore e creare così un’impressione duratura. È ora di togliere la polvere dallo scaffale!

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Autore

Gerardo Paterna

Da 25 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Produttore del format video #losgabello e dell'evento annuale Sinergie. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Colleghiamoci su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.