Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Il mercato immobiliare e le lezioni del 2020, per gli agenti il gioco si fa duro

1024 536 Gerardo Paterna

Un anno che resterà nella memoria

Per il mercato immobiliare sarà difficile dimenticare il 2020, anno spartiacque tra un mondo in ripresa dalla crisi finanziaria iniziata nel 2006 ed una pandemia che getta molte ombre sul nostro futuro economico e sociale.

Il settore ha saputo reagire bene nonostante la fisiologica contrazione delle compravendite. Nomisma prevede che quest’anno il contatore delle vendite si fermerà a circa 500.000.

Il disagio di questi mesi ha dato una forte spinta alla digitalizzazione. Si sono creati nuovi spazi per modelli di business ed operatori. Stanno emergendo tendenze, formule e soluzioni più adatte ai consumi delle persone. L’attenzione si sposta verso la qualità dell’esperienza di acquisto e di consumo, i vantaggi e i valori portati in dote.

Cosa ti racconta Sinergie?

È passato circa un mese dall’evento Sinergie, un concentrato di contenuti, protagonisti e brand, che ha sottolineato alcuni concetti utili per pianificare la tua attività di agente immobiliare nei prossimi mesi.

La prima buona notizia è che il mercato immobiliare continua ad essere attrattivo. Sono 49.396 gli agenti in attività, dei quali 3.073 solo nell’ultimo anno. Per Paolo Iabichino, primo ospite di Sinergie, c’è bisogno di umanizzare la marca, di rafforzare l’ascolto ed il dialogo.

Occorre comprendere il presente per costruire il futuro, ha raccontato Rudy Bandiera in uno speech speso tra videogiochi ed influencer. D’altra parte come attirare i giovani se non parliamo la loro lingua? 

Grazie ad una serie di interventi e tavole rotonde abbiamo raccontato come trasformare un business analogico in digitale, cos’è una rete a prova di pandemia, come il digitale può aiutarti tutti i giorni in ogni singola attività.

Reti e aggregatori testano nuove rotte (servizi e competenze) per assicurarsi il futuro ed il multilevel immobiliare fa capolino anche in Italia con la francese IAD.

E ancora spazio alla consulenza di parte, a nuove sensibilità verso l’abitare sostenibile; trading e riqualificazione immobiliare diventano necessario strumento di supporto alle reti agenziali, ma anche impegno verso un patrimonio immobiliare vetusto e inadeguato, che non ce la fa più.

Mentalità aperta, obiettivi e processi

Come agente immobiliare hai a disposizione tante informazioni, strumenti ed opportunità per dare rinnovato valore alla tua attività di mediazione. La centralità del ruolo del mediatore, così cara a tante voci istituzionali, non è uno stato di fatto acquisito ed inamovibile. 

Se vuoi conservare il tuo ruolo è indispensabile fare azioni concrete per rendere il tuo business al passo con i tempi. Non si possono rifiutare tecnologie e nuovi modi di interpretare la professione. Devi mantenere una mentalità aperta!

Uno dei moderni fenomeni che necessita della giusta chiave di lettura ha a che fare con l’instant buying, l’acquisto immobiliare diretto. Il primo caso italiano è Casavo, brand giovane che ha fatto rumore per la raccolta record di oltre 100 milioni di euro (tra equity e debito) in soli 2 anni. 

Casavo propone una partnership forte con gli agenti immobiliari, perché crede nel vantaggio del presidio territoriale e nel valore delle relazioni sviluppate dall’agente. 

Se lavori a Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Verona puoi sfruttare la visibilità che Casavo ti offre grazie a Doris, la piattaforma per la pubblicazione gratuita dei tuoi migliori annunci immobiliari, già integrata con Gestim, Miogest, Maximizer e Agim. Inoltre, in qualità di agente partner potrai segnalare quegli immobili per i quali vuoi ricevere un’offerta di acquisto da parte di Casavo.

Il mercato immobiliare di domani

Il mercato immobiliare dei prossimi anni sarà davvero impegnativo, il quadro economico generale non è incoraggiante, a rischio ci sono 1,5 milioni di posti di lavoro. Il che significa tanti potenziali acquirenti in meno, persone che non potranno ottenere un mutuo per l’acquisto e che contribuiranno a far crescere l’industria della locazione.

In un periodo di grande incertezza hai bisogno di più informazioni, di capire chi può aiutarti a rendere più efficace il tuo business. Quali tecnologie utilizzare, quali sinergie alimentare, come far crescere le tue competenze, come mantenere una visione lucida per fare piani nel lungo periodo.

Ti serve un obiettivo, ma soprattutto un percorso ben definito per raggiungerlo. Focalizzati sul processo, sulla costanza quotidiana, non cedere alle favole sulla motivazione e sull’impostazione mentale. Ti motivi solo se arrivano i risultati e questi arrivano solo se rimani fedele al percorso, al processo che ti porta verso il tuo obiettivo.

Ti auguro un grande 2021!

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Avatar
Autore

Gerardo Paterna

Da 20 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Vicepresidente OID-Osservatorio Immobiliare Digitale, Co-fondatore di RETV, la web tv dell'immobiliare italiano e produttore del format video #losgabello. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Collegati su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.