Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Inbound marketing: fai la differenza nell'immobiliare

Inbound marketing: fai la differenza nell’immobiliare

1024 536 Gerardo Paterna

Da quando ho iniziato a lavorare nella comunicazione, non ho investito un solo euro in pubblicità come strumento per vendere servizi.

All’epoca mi sarebbe piaciuto potermi permettere iniziative di advertising blasonate, ma le risorse economiche erano limitate (molto!). 
Oggi ho la consapevolezza che non avrebbero fatto la differenza, perché il numero dei clienti ed il fatturato sono cresciuti spontaneamente grazie ad altro.

Non vorrei deludere le tue aspettative, ma non c’è un segreto particolare o una ricetta magica per pochi eletti.

Rand Fishkin, fondatore di MOZ, società di SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca), racconta una verità vissuta sulla mia pelle: “L’inbound marketing ti dà il potere di essere trovato dai tuoi clienti ideali al momento giusto. È un approccio basato sull’attrazione anziché sull’intrusione, e questo fa la differenza”.

Piccola precisazione: la pubblicità che vedi in televisione e in rete o che ascolti in radio, rientra in quello che si chiama Outbound Marketing (trasmetti un messaggio di vendita), mentre l’Inbound Marketing costruisce un rapporto fiduciario col pubblico, il quale riconosce valore e utilità in ciò che fai.

Con questo non voglio dirti che da oggi devi smettere di investire nei portali di annunci o in altre attività promozionali, ma che esiste una strada complementare aperta a tutti, che in pochissimi decidono di percorrere. È per questa ragione che, nonostante le tue abilità e competenze, spesso finisci in quel “fascio di erba tutta uguale”.

Uscire dal coro con l’inbound marketing

Come puoi, quindi, come agente immobiliare, emergere rispetto alla folla di competitor, ottenere più clienti con l’inbound marketing, ottimizzando gli investimenti pubblicitari?

Ecco 5 consigli pratici che la maggioranza degli agenti immobiliari non seguirà mai:

  1. Costruisci una presenza online stabile attraverso un sito web professionale ben ottimizzato per i motori di ricerca. Questo è il tuo quartier generale. Da qui, attraverso il blog, fornirai consigli utili, informazioni e notizie alle persone. Meglio sarai posizionato sui motori di ricerca grazie alla qualità dei contenuti (non alla quantità!), più ridurrai la dipendenza da campagne e annunci a pagamento.
     
  2. Metti a frutto i social media. Hai due semplici obiettivi: amplificare la portata dei tuoi contenuti, attirare sul tuo sito web il pubblico. Seleziona un paio di social media più vicini al tuo stile personale. Uno dei due deve essere obbligatoriamente Linkedin. Questi canali ti permetteranno di interagire con nuovi potenziali clienti.
     
  3. Riscopri il potere delle email. Si, certo, viviamo nel tempo della messaggistica istantanea. Tuttavia chi vuole approfondire e conoscerti meglio, può farlo meglio attraverso la newsletter, un luogo più profondo, che rispetta il tempo e l’attenzione delle persone, a differenza di una tra le decine di notifiche che ricevi ogni giorno sullo smartphone. È sempre con l’email, inoltre, che riesci a mantenere una relazione col cliente anche dopo la compravendita. E non richiede investimenti economici particolari.
     
  4. Nella tua comunicazione miscela online ed offline. Hai mai pensato di dare visibilità con dei brevi video alle attività commerciali più note della tua città, oppure alle sue bellezze artistiche o paesaggistiche? Certo, questi contenuti riguardano altri, ma dimostrano la tua attenzione verso il territorio e testimoniano la tua conoscenza del mercato locale. Inoltre si tratta di contenuti veicolati attraverso i tuoi canali di comunicazione!
     
  5. Lavora senza sosta sulle pubbliche relazioni. Crea collaborazioni con professionalità complementari alla tua: interior design, servizi legali e fiscali dedicati agli immobili, servizi di pulizia e manutenzione. Punta sulla reciproca promozione attraverso delle partnership. Raccogli dati e tendenze sul tuo mercato, redigi dei brevi comunicati stampa e inoltrali a testate locali cartacee e digitali per ottenere copertura mediatica. 

Il tuo scopo deve essere quello di aumentare visibilità, reputazione e numero dei clienti, ottimizzando gli investimenti di denaro.

L’inbound marketing è uno strumento potente con un solo difetto: per funzionare ha bisogno di costanza, è una “campagna” che non finisce mai.

Grazie ad esso puoi diventare un punto di riferimento nella tua comunità e costruire la fiducia dei tuoi futuri clienti, distinguendoti rispetto alla concorrenza

Ricorda: l’inbound marketing è una forma di marketing che non sembra marketing. È l’arte di attrarre le persone anziché inseguirle e convincerle. È un modo più umano, autentico ed efficace di raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Autore

Gerardo Paterna

Da 25 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Produttore del format video #losgabello e dell'evento annuale Sinergie. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Colleghiamoci su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.