Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

le relazioni produttive ti vogliono altruista

Le relazioni produttive ti vogliono altruista

1024 536 Gerardo Paterna

Il successo della relazione passa dall’altruismo

Fare man bassa e mangiare tutta la torta sul tavolo forse è la scelta più ghiotta, ma è anche quella giusta per ottenere il successo nelle relazioni?

Se vuoi costruire una buona reputazione e ottenere ottime relazioni interpersonali, è necessario rispolverare un termine poco apprezzato nel nostro tempo: altruismo.

L’altruismo è definito come la viva inclinazione verso il prossimo, che si traduce in un’attiva partecipazione alla risoluzione di problemi, difficoltà, necessità altrui. Questa inclinazione è anche uno dei quattro ingredienti per stabilire relazioni produttive con gli altri.

Il successo in questo ambito richiede:
– motivazione,
– capacità,
– opportunità,
– modo di relazionarsi.

Ogni qualvolta si interagisce con un cliente la scelta è duplice: cercare di prendere quanto più possibile in termini economici, emotivi, d’opportunità, oppure contribuire col nostro valore alle esigenze dell’altro, senza preoccuparci di ciò che potrà tornarci (non ti sto dicendo di regalare il tuo lavoro).

Reid Hoffman, co-fondatore di Linkedin, sintetizza il concetto così: “Più il tuo atteggiamento sarà altruistico, maggiori saranno i benefici che trarrai dalla relazione“.

So bene quanto i clienti possano essere, talvolta, esigenti, drenanti e irriconoscenti. Conosco da vicino la fatica della professione di agente immobiliare, dove investi tempo e risorse economiche ed emotive in vista di un “possibile” guadagno. È una strada dura che può premiare molto o punire in modo severo.

La tua capacità di costruire legami influirà sui risultati della tua attività. Relazionarti bene con gli altri non è un’opzione, ma una necessità primaria. Questa non è una professione per animi timidi e scostanti!

Forse puoi pensare che occuparsi delle necessità degli altri possa limitare la tua crescita, tuttavia è proprio in quel momento che costruisci una reputazione che suscita la fiducia del prossimo. Sono queste relazioni di stima che ti aiuteranno ad arrivare al successo.

Lo scambio favorisce le relazioni produttive

Fare networking (o stringere molte mani) è un’attività antica quanto il mondo. C’è chi ti cerca per ottenere qualcosa (e poi sparire) e chi invece crea uno scambio di mutua utilità. In quale categoria ti riconosci? È importante saperlo, perché molti studi di management concordano sul fatto che le relazioni dove c’è scambio sono più durature di quelle dove il beneficiario è soltanto uno. Non si tratta di creare legami forti che si trasformano in amicizia. In realtà sono i legami deboli, quelle conoscenze fuori dai soliti luoghi di frequentazione, che possono essere un ponte verso nuove opportunità.

Per esempio, i social network come Linkedin offrono l’opportunità di metterti a disposizione di tante persone, legami deboli che però possono giocare un ruolo chiave nel tuo business.

Personalmente ho raccomandato molti professionisti e soluzioni, ho ricevuto richieste di aiuto e di consiglio da sconosciuti (questa è fiducia!), che ho assecondato secondo le mie capacità e conoscenze del momento. So di avere molti bonus da incassare in futuro, alcune opportunità si sono già palesate spontaneamente e so che se avrò bisogno di qualcosa, qualcuno sarà pronto ad aiutarmi.

C’è una bella frase di Robert Putnam, docente presso l’Università di Harvard, nella quale mi ritrovo: “Farò questa cosa per te senza aspettarmi niente di specifico in cambio, con la certezza che qualcun altro farà qualcosa per me più avanti“.

È importante lasciare spazio agli altri, dialogare senza prepotenza o desiderio di dominazione. Lavorare sulla costruzione della fiducia è un buon investimento, attira simpatie, lascia un buon ricordo di te alle persone.

L’equilibrio dell’altruista

Tuttavia essere altruisti e generosi non significa essere sprovveduti. A volte bisogna usare il NO per difendere il proprio successo. Verifica sempre chi hai di fronte, fai tante domande per evitare manipolazioni. Non cedere ad un eccesso di empatia, quando manca l’equilibrio si diventa martiri, mentre tutti noi vogliamo solo costruire relazioni sane e produttive!

L’altruismo può aiutarti ad ampliare la tua rete di conoscenze, acquisire nuovi clienti e accedere ad opportunità a cui non pensavi. Non è un retaggio del passato, ma un valore potente anche nella nostra moderna società liquida. 

E adesso cosa farai davanti alla torta?

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Autore

Gerardo Paterna

Da 25 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Vicepresidente OID-Osservatorio Immobiliare Digitale e produttore del format video #losgabello e dell'evento annuale Sinergie. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Collegati su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.