Glossario


  • Affiliante o Franchisor (Inglese): impresa che trasferisce una formula commerciale già collaudata a fronte di un corrispettivo economico.
  • Affiliato o Franchisee (Inglese): soggetto (persona fisica o società) che aderisce ad un sistema di franchising.
  • Affiliazione (vedi anche Franchising): termine comunemente inteso come l’adesione al sistema di franchising.
  • Bacino d’utenza: area di attrazione commerciale, rappresentata solitamente da un certo numero di abitanti, idonea a remunerare l’investimento effettuato dall’imprenditore nel punto vendita in franchising.
  • Brevetto (dal francese Brevet, diminutivo di Brief “breve”): dichiarazione di un pubblico ufficio che attesta la paternità di un’invenzione e ne determina, entro certi limiti di tempo, l’esclusività di sfruttamento economico.
  • Canone o Royalty (Inglese): prestazione in denaro, corrisposta periodicamente a fronte dei servizi resi dal franchisor. Tali somme, a carico dell’affiliato, sono generalmente calcolate in percentuale sul fatturato oppure in misura fissa e corrisposte su base periodica (mensile, trimestrale etc.).
  • Comodato: prestito gratuito di un bene mobile o immobile per un determinato uso e con obbligo di restituzione a richiesta.
  • Contratto: accordo redatto in forma scritta tra l’affiliante e l’affiliato che definisce diritti ed obblighi delle parti in relazione alla formula di affiliazione in franchising.
  • Corner: spazio privilegiato situato all’interno del proprio esercizio commerciale attraverso il quale vengono offerti alla clientela i servizi dell’affiliante nel pieno rispetto delle metodologie previste da quest’ultimo attraverso il manuale operativo.
  • Esclusiva: concessione attraverso la quale il franchisor (affiliante), concede al franchisee (affiliato) il diritto di distribuzione dei propri servizi in una determinata zona o area geografica senza valersi dell’opera di altre parti.
  • Filiale: sezione distaccata di un’azienda che opera alle dipendenze di una sede principale; talora anche azienda o società indipendente ma appartenente a una rete di franchising.
  • Franchising: metodo di collaborazione tra imprese indipendenti secondo il quale l’azienda affiliante concede alle aziende affiliate il diritto di ricevere e utilizzare, a fronte di un corrispettivo economico, il “know-how” commerciale, ovvero il marchio, le metodologie ed i segni distintivi dell’affiliante. Questo termine viene utilizzato sia per indicare la formula di distribuzione che la sua applicazione in un settore specifico.
  • Fee d’ingresso: compenso che l’affiliante richiede all’affiliato alla firma del contratto. Questo contributo economico consente all’affiliato di ricevere: la licenza d’uso del marchio e degli eventuali brevetti depositati dall’affiliante, la cessione del pacchetto di franchising, il Manuale Operativo, l’assistenza tecnica nella fase di lancio del punto di vendita, il diritto di esclusiva, se previsto, e la formazione iniziale.
  • Immagine: l’insegna, il marchio, la grafica, gli arredi interni del negozio, le luci ed i colori, l’omogeneità dei servizi forniti alla clientela, conferiscono alla rete degli affiliati l’immagine di marca.
  • Know-how: insieme delle tecniche, delle conoscenze, delle metodologie originate e collaudate dall’affiliante per la commercializzazione dei servizi.
  • Layout: disposizione architettonica di un punto vendita che comprenderà il piano di massima sulle superfici interne ed il loro utilizzo (zone di attesa, di transito, di ricevimento, spazi espositivi…).
  • Logo: breve testo in una data forma grafica, simbolo, segno, figura o la combinazione di colori che identificano un marchio commerciale.
  • Manuale operativo: documento che viene trasmesso all’affiliato alla firma del contratto. Il Manuale, che contiene le procedure operative dell’affiliante, consente all’affiliato di usufruire di tutta l’esperienza dell’affiliante e di raggiungere più rapidamente la piena operatività.
  • Marketing: attività dell’impresa volta all’uso sistematico dei fattori (caratteristiche del servizio, prezzo, campagne di pubblicità e promozionali, distribuzione) che permettono la migliore commercializzazione dei servizi offerti.
  • Master franchisee: accordo tra due imprese in base al quale l’affiliante, dietro un corrispettivo economico, concede ad un’altra, definita master franchisee, il diritto di sfruttare un sistema di franchising allo scopo di stipulare accordi di affiliazione commerciale in franchising con terzi, gli affiliati.
  • Punto pilota o unità pilota: attività avviata dal franchisor al fine di testare la validità del progetto di franchising, l’interesse per i servizi offerti e le procedure commerciali che verranno successivamente trasferite ai franchisee.
  • Target: segmento di mercato costituito dai consumatori a cui l’impresa vuole rivolgersi.
  • Ubicazione: posizione del punto vendita in una determinata zona.
  • Zona di competenza: area geografica che l’Affiliante concede all’Affiliato per lo sfruttamento commerciale.