Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Devi saperne di più per indovinare il futuro

Devi saperne di più per indovinare il futuro

1024 536 Gerardo Paterna

Ho sempre sostenuto che la specializzazione fosse un valore nel settore immobiliare. Se sei il più bravo e competente in un certo ambito, hai più possibilità di riuscire rispetto alla concorrenza.

Questo è vero fino a che il mondo ed i mercati giocano seguendo le regole. Ci sono la storia che si ripete, gli esperti che fanno previsioni ed il grafico a nido d’ape del ciclo immobiliare, tutte cose alle quali siamo abituati e che in passato ci hanno confortato.

Warren Buffetimprenditore ed economista statunitense, dice:“Le previsioni possono dirti molto sul carattere di chi le fa, ma non ti dicono nulla sul futuro”.

Quando il gioco cambia

Dopo la crisi finanziaria del 2008, sarai d’accordo con me, il contesto si è rivelato imprevedibile. Il mercato immobiliare italiano, rispetto ad altre realtà europee, ha impiegato più tempo a tornare a regime.

Subito dopo è arrivato il Covid e, giusto il tempo di riprendersi con due anni di mercato premiante, ecco una nuova guerra e tensioni internazionali. A seguire inflazione e aumento dei tassi. 

È ragionevole pensare che il mercato immobiliare affronterà un rallentamento, meno acquirenti finanziabili significa meno case vendute, considerando l’impatto dei mutui sul fatturato residenziale (50%). 

A questo si aggiungono imprevedibilità strutturali quali i bonus immobiliari di Stato e la loro applicabilità, o la Direttiva UE sulle case green, giusto per fare due esempi molto impattanti per il settore e le tasche dei proprietari.

Condivido queste riflessioni per indicarti che lavorare con profitto in questo tipo di mercato aperto e imprevedibile, richiederà molto più che competenze specifiche. È necessaria una preparazione interdisciplinare, un insieme fatto di conoscenze acquisite in altri ambiti, curiosità e la predisposizione a percorrere strade non lineari.  

Il futuro è nei servizi

In fondo si tratta sempre di acquisire e vendere” è una frase molto pericolosa, perché appena cambia lo status quo, si rimane spiazzati. Ne vuoi una dimostrazione?

In Europa, solo 10 anni fa, le costruzioni rappresentavano il 10% del PIL, oggi non arriva al 6%. In Italia le costruzioni valgono il 4,9% del PIL. Sai cos’è successo? Il valore si è spostato verso i “servizi immobiliari”, creando una filiera che solo in Italia vale il 13% del PIL nazionale con mezzo milione di addetti ed un valore di 36 miliardi di euro!

Dall’immobile ai servizi, è questa l’industria di cui devi far parte. Gestione, valutazione e project management sono solo alcuni degli ambiti all’interno di questo mercato crescente. 

Il punto è questo, più una professione/competenza/attività è limitata, specializzata e ripetitiva (acquisizione, promozione e vendita), più è probabile che verrà automatizzata. L’esperienza inganna se non hai una conoscenza ampia. Non è strano che l’outsider, il fuori settore, veda cose che sfuggono all’esperto. È più facile per quest’ultimo indovinare il futuro.

Pensa se domani le compagnie telefoniche dicessero “vendi casa al prezzo di un sms”, oppure se Amazon caricasse nel suo sistema il listing degli immobili in vendita e proponesse una serie di servizi di assistenza pre e post vendita. Che fine faresti tu? 

Indovinare il futuro per rimanere protagonisti

Per essere giocatori rilevanti è necessario imparare a ragionare in modo astratto per collegare idee e lavorare in contesti nuovi. Si deve sperimentare, tirare a indovinare, è questo che ci differenzia dalle macchine. La soluzione adottata per un problema in un altro settore forse può essere applicata al tuo quotidiano.

Interessi e letture ad ampio raggio, ma anche confronti con professionisti e imprenditori di altri settori, possono aiutarti ad ampliare la tua visione, ad applicare nell’immobiliare qualcosa utilizzato in un altro contesto.

Devi portare le tue capacità attuali dove non vengono ancora usate, forse puoi risolvere problemi nuovi, oppure acquisire capacità nuove per risolvere vecchi problemi.

Esplorare contesti diversi e apprezzarne la diversità, significa aumentare i punti di vista e fare connessioni efficaci, unendo i puntini quando è necessario.

È così che indovinerai il futuro!

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Autore

Gerardo Paterna

Da 25 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Produttore del format video #losgabello e dell'evento annuale Sinergie. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Colleghiamoci su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.