Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Sbloccare il tuo potenziale con l'aiuto di un mentore

Sbloccare il tuo potenziale con l’aiuto di un mentore

1024 536 Gerardo Paterna

Mentore o motivatore?

Hai mai pensato di aver bisogno di un mentore? Si tratta di una figura che ricopre il ruolo di guida, di consigliere e che ha un bagaglio di conoscenze ed esperienze per te utili in un certo momento della vita.

Nel 1994, 30 anni fa, ho avuto la fortuna di incontrare una persona che per me è stata una guida per molto tempo. Una persona con una cultura ed un’intelligenza fuori dal comune.

Grazie a lui ho iniziato a lavorare come agente immobiliare, tuttavia il suo contributo nella mia formazione professionale è stato relativo. Piuttosto quel mentore mi ha dato visione e capacità critica, ha liberato potenzialità che ignoravo, ma che lui vedeva con grande chiarezza. Questo è il più grande valore che riconosco in quella relazione.

Molti top manager di azienda hanno mentori, guide che danno loro gli strumenti per prendere le migliori decisioni. 

Chiariamo un aspetto. Il mentore non è un motivatore, non è un formatore e, nel nostro caso, potrebbe anche essere privo di cultura immobiliare. C’è una caratteristica chiara che identifica questa figura, ce la svela Bob Proctorautore e docente canadese: “Il mentore è qualcuno che vede più talento e capacità in te di quanto tu stesso ne veda. Ti aiuta a sbloccare il tuo vero potenziale”.

Si tratta quindi di una persona che certamente deve avere maturato una qualche esperienza, può essere stato un imprenditore, un manager o un libero pensatore, purché in grado di fornirti gli strumenti per crescere come persona e professionista (o imprenditore). È un consulente fidato, un saggio consigliere che si assume la responsabilità di guidarti e supportarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Individua la tua guida in quattro passi

  • Cosa caratterizza la relazione con un mentore?
    Si tratta di un rapporto uno ad uno con una persona che impara a conoscerti e ti guida in un percorso di consapevolezza per fornirti strumenti, conoscenze e visione, che favoriscono la crescita. 
     
  • Un mentore è per sempre?
    Non è detto. La vita è fatta di fasi, quello che può andare bene in un momento, può non esserlo in un altro. È possibile che la funzione di guida si esaurisca e quindi dovrai interrompere il percorso e valutare alternative. Ti faccio un esempio: in questa fase di vita il mio mentore potrebbe essere una persona con una buona cultura filosofica, che diversifichi i miei punti di vista e mi dia strumenti di valutazione diversi da quelli già in mio possesso.
     
  • Cosa fa un mentore?
    Condivide esperienze, best practices e conoscenze attraverso conversazioni individuali. Il mentore può aiutarti nella strategia aziendale, nell’identificare opportunità di crescita, nel superare sfide complesse. Può offrirti feedback costruttivo, nuovi stimoli e suggerimenti pratici per evitare di commettere errori.
     
  • Quali vantaggi riserva il rapporto con un mentore?
    Crescono cultura e conoscenze, si prevengono criticità già vissute da altri. Il mentore può condividere la sua rete di contatti e aiutarti a sviluppare nuove opportunità, collaborazioni e partnership. La crescita e la tua leadership subiscono un’accelerazione. La relazione con un mentore può darti supporto emotivo, un’occasione di ascolto, una prospettiva libera da condizionamenti. 

Alimentare la fiducia in te stesso

Soprattutto, questo rapporto può contribuire alla crescita della tua fiducia. Sapere di avere una guida esperta e fidata a cui rivolgersi nei momenti difficili può aumentare la tua autostima e la sicurezza nelle tue capacità decisionali.

Sono persuaso del fatto che oggi l’agente immobiliare abbia più bisogno di un mentore che di un formatore (utile invece per migliorare le competenze verticali). Il tuo successo non dipende solo dalle nozioni che conosci, piuttosto dal sapere in quale contesto collocarle. Serve una visione di lungo periodo, ma anche la capacità di vedere lo stesso scenario da diverse prospettive.

Avere un mentore più aiutarti in questo percorso. Nello sceglierlo ricorda che non dovrà solo insegnarti a navigare in acque tempestose, ma anche a costruire la tua barca!

Non perderti i nuovi post!

Ricevi ogni settimana la mia newsletter con un contenuto originale e gli ultimi articoli del Blog

Accetto la privacy policy

Autore

Gerardo Paterna

Da 25 anni nell'immobiliare come consulente, oggi sono un divulgatore a tempo pieno. Lavoro con imprenditori, aziende e startup consapevoli per creare e comunicare progetti e servizi per l'immobiliare. Produttore del format video #losgabello e dell'evento annuale Sinergie. Autore del libro Comprare e vendere casa - Luoghi comuni protagonisti e verità di un mercato in continua evoluzione". Colleghiamoci su Linkedin!

Tutti gli articoli di: Gerardo Paterna

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.